Login

Contatore visite

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi34
mod_vvisit_counterIeri183
mod_vvisit_counterQuesta settimana674
mod_vvisit_counterScorsa settimana1070
mod_vvisit_counterQuesto mese2837
mod_vvisit_counterMese scorso4352
mod_vvisit_counterTutti i giorni1465972

We have: 8 guests online
Il Tuo IP: 54.80.188.87
 , 
Today: Ott 19, 2018
Utenti : 1645
Contenuti : 34
Tot. visite contenuti : 197417

Intervento del Presidente, Francesco Greco, alla VIII Conferenza dell'Avvocatura di Napoli

il fimato

 

PDFStampaE-mail

Lettera del Primo Presidente della Corte di Cassazione al Presidente del CNF
Ricorso in Cassazione: chiarezza e semplicità

Il Primo Presidente della Corte di Cassazione, Giorgio Santacroce, in una lettera inviata al Presidente del Consiglio Nazionale Forense, Guido Alpa, ha suggerito sinteticità nella redazione dei ricorsi che dovrebbero essere contenuti in un numero di 20 pagine.
Nei casi più complessi, sarebbe auspicabile che il ricorso venisse corredato da un riassunto di 2-3 pagine.
In ogni caso, si raccomanda che all'atto sia premesso un breve sommario.
Ultima raccomandazione sulle memorie, che dovrebbero limitarsi ad analizzare aspetti che si ritengano non sufficientemente posti in luce precedentemente.
Il testo integrale della lettera.

 

PDFStampaE-mail

Decreto del fare - Legge di conversione
E' stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la legge di conversione del decreto-legge 21 Giugno 2013 n. 69 (decreto del fare).
Scarica il testo

   

PDFStampaE-mail

Scritto da Filippo Amato 11 Luglio 2013

Modifiche al Codice di Procedura Civile - DL 69/2013

Il D.L. 21 Giugno 2013 n. 69 ha apportato modifiche al Codice di Procedura Civile e alle Disposizioni di attuazione.
Qui di seguito il testo normativo aggiornato.

leggi tutto ...

 

PDFStampaE-mail

Scritto da Filippo Amato 03 Marzo 2013

Appello: onere dell'appellante di produrre documenti su cui fonda il gravame
Le Sezioni Unite, risolvendo una questione di massima di particolare importanza, hanno confermato il proprio orientamento, secondo cui è onere dell’appellante, quale che sia stata la posizione da lui assunta nella precedente fase processuale, al fine di dimostrare l’ingiustizia o l’invalidità della sentenza impugnata, produrre, o ripristinare in appello se già prodotti in primo grado, i documenti sui quali egli basa il proprio gravame o comunque attivarsi, anche avvalendosi della facoltà di cui all’art. 76 disp. att. cod. proc. civ. di farsi rilasciare dal cancelliere copia degli atti del fascicolo delle altre parti, perché questi documenti possano essere sottoposti all’esame del giudice di appello.
Il testo della Sentenza

   

Pagina 2 di 2